Seguici su Facebook Seguici su Twitter
"Scrivere il comico" - 2° Laboratorio di racconto e monologo umoristico

Tutti abbiamo il nostro particolare senso dell’umorismo, che diventa umorismo vero e proprio quando lo riconosciamo e impariamo a raccontarlo. Bisogna allenare il nostro occhio comico e applicare alcune tecniche specifiche. Questo è anche il motivo per cui le risate non sono tutte uguali, e sarà bene sapere cosa distingue i diversi tipi di comicità prima di usare questo espediente nelle nostre narrazioni. Scrivere comico non significa solo fare racconti comici, ma anche saper dosare questo ingrediente all’interno di una storia non necessariamente incentrata sulla comicità: addirittura le tragedie acquistano spessore se, coi tempi e i modi giusti, riescono a far sorridere.

Il laboratorio è finalizzato alla creazione di monologhi a battute. L'approccio è più pratico che teorico perché molte cose si imparano facendole, e perché in un corso di scrittura comica bisogna anzitutto divertirsi.

Questo è lo spettacolo finale con i ragazzi del laboratorio dell'anno scorso.

Gli incontri, che avvengono con cadenza settimanale ogni lunedì  sono suddivisi in una parte teorica e una di laboratorio, ciascuna della durata di un’ora e mezza, per un totale di tre ore a incontro. Nella parte teorica si affronta l’argomento del giorno con spiegazioni, esempi audiovisivi e lettura di testi comici di altri autori. Nella parte laboratoriale si scrive, si riscrive, si progetta e ci si confronta realizzando tutti insieme quello che è meglio conosciuto come il “brainstorming” ovvero la “tempesta di cervelli”. Gli incontri sono pensati per essere quanto più dinamici e interattivi possibile.

Verrà richiesto ai corsisti di scrivere durante la settimana, portando avanti il lavoro iniziato al laboratorio con le indicazioni del docente; per quanto questo lavoro infrasettimanale non possa considerarsi obbligatorio, è caldamente consigliato per poter ottenere il prima possibile risultati ottimali.

ITINERARIO DIDATTICO del Corso BASE:

Modulo 1: Senso dell’umorismo e occhio comico.

Ognuno ha un proprio senso dell’umorismo, che diventa umorismo vero e proprio nel momento in cui si applicano delle tecniche. In questo modulo impareremo le basi del meccanismo di attesa e disattesa, e i diversi “contenitori” in cui questo meccanismo si può esercitare.

Nella parte di laboratorio, inizieremo ad individuare la struttura di una narrazione comica, e a scriverla.

Modulo 2: I tre tipi di conflitto.

Il motore comico di ogni storia sono sempre i conflitti. In questo modulo andremo a vedere come si possono utilizzare i conflitti per generare storie comiche.

Nella parte di laboratorio, continueremo a lavorare sulla narrazione iniziata nel modulo precedente.

Modulo 3: Dalla battuta secca al racconto comico.

Questo modulo è destinato a quella parte di scrittura comica che può essere letta. Il che significa il racconto fatto di battute, e il racconto di situazione, sul modello di Woody Allen e la stand-up comedy americana.

Nella parte di laboratorio, andremo a scrivere delle battute inerenti al pezzo comico su cui si stava lavorando, o per creare un monologo ex novo.

Modulo 4: Tecniche di spiazzamento comico (I).

La risata nasce da uno spiazzamento comico, e più forte è questo spiazzamento, più dirompente l’effetto comico. In questo modulo, come nel successivo, andremo a vedere una per una quali sono le tecniche attraverso le quali è possibile generare questo spiazzamento.

Nella parte di laboratorio, andremo a usare queste tecniche per rinforzare i racconti e i monologhi su cui abbiamo lavorato.

Modulo 5: Tecniche di spiazzamento comico (II).

Questo modulo è la prosecuzione del modulo precedente, con l’analisi di altre tecniche.

Nella parte di laboratorio, si può proseguire il lavoro iniziato nel modulo precedente, oppure iniziare a lavorare su un’altra idea.

Modulo 6: Tecniche di spiazzamento comico (III)

Questo modulo conclude i due precedenti, ma con la completa panoramica di tutte le tecniche di battuta che sono di servizio per scrivere un efficace testo comico.

ITINERARIO DIDATTICO del Corso AVANZATO.

Modulo 1: Il corpo comico (I).

Quando siamo in scena siamo, prima di ogni altra cosa, corpo. In questo modulo inizieremo a vedere quanto sia potente questo strumento e come iniziare ad usarlo.

Modulo 2: Il corpo comico (II).

Questo modulo è la prosecuzione del modulo precedente, dove l’uso del corpo verrà finalizzato a sfruttare al meglio la potenzialità dell’intenzione e della presenza scenica.

Modulo 3: Elasticità mentale.

In questo modulo useremo degli esercizi di improvvisazione per imparare ad usare il corpo per sbloccare la fantasia.

Modulo 4: Teoria e pratica.

Come coniugare il corpo e la mente? La spontaneità con la tecnica? Dopo aver passato settimane a studiare un pezzo comico, come dare l’impressione che lo si stia recitando per la prima volta?

Il corso si terrà tutti i lunedì presso:
L’Accento Teatro

Via Gustavo Bianchi 12a (ROMA)

Dal 23 settembre al 28 novembre

Dalle 16,00 alle 19,00

SPETTACOLO 16 Dicembre 2013

Gran finale: allo spettacolo possono partecipare sia coloro che hanno fatto il corso base e non hanno proseguito con il corso avanzato e sia coloro che hanno fatto solo il corso avanzato. Lo spettacolo è la degna conclusione di un percorso che ci avrà portato nel mondo della comicità, in cui finalmente la si potrà testare davanti a un  vero pubblico in carne e risate.

Il corso si attiverà al raggiungimento del dodicesimo partecipante. Dal momento che, nella parte laboratoriale, ogni corsista è seguito individualmente, le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento del sedicesimo partecipante.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI RIGUARDO COSTI E MODALITA’ SCRIVI A:

info@makkekomiko.it

 "Scrivere il comico" - 2° Laboratorio di racconto e monologo umoristico
"Scrivere il comico" - 2° Laboratorio di racconto e monologo umoristico